tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 5
CASA IN LEGNO: ANTISISMICA, PIU' LEGGERA E PIU' RESISTENTE 



Quanto costa costruire una casa antisismica?

La normativa italiana stabilisce tutta una serie di principi da rispettare per progettare, costruire e collaudare edifici in grado di resistere a #calamitànaturali proprio come gli eventi sismici.
Costruire una casa con criteri antisismici costa circa un 15-18% in più rispetto a quanto costerebbero i lavori non tenendo conto di questi criteri.

Per prima cosa bisogna valutare il grado di rischio #sismico nella zona in cui si intende costruire.
Le zone sono classificate secondo una scala che va dal grado più elevato di pericolosità, il livello 1, a quello meno pericoloso, il livello 4.

Le case in legno resistono meglio ai #terremoti e subiscono meno danni di altri materiali da costruzione.
L’intensità dell’azione sismica che investe un fabbricato è direttamente proporzionale alle masse: strutture realizzate con materiali leggeri come il legno hanno masse ridotte e, quindi, sono interessate da forze sismiche minori, inoltre avendo le case in legno una #struttura a telaio, sono in grado di assorbire perfettamente le azioni orizzontali scaturite dal #sisma, senza creare danni alla struttura portante.
Il sistema costruttivo in #legno è particolarmente adatto nelle zone a rischio sismico per le peculiarità con cui è realizzato; la combinazione di pannelli di legno e connessioni metalliche (viti, chiodi, profili metallici) che lo compongono, infatti, incrementano la capacità dell’edificio di dissipare l’energia trasferita dal sisma.




Il legno garantisce un ottimo comportamento antisismico ai sensi del D.M. 14/01/2008.
Costruire una casa in legno può essere un’ottima alternativa #ecosostenibile: migliora la nostra vita e diminuisce il nostro impatto sull’ambiente. Attenzione, anche le case in legno devono rispettare le normative antisismiche in base al livello di #rischio del territorio.