tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 5

Impiantistica

Dotazione impianti STANDARD


-Solare Termico

I collettori solari captano l'energia del sole e la convogliano mediante un apposito fluido termoconvogliatore al sistema di riscaldamento. Qui tale energia è utilizzata per scaldare l'acqua calda sanitaria ed eventualmente a supporto del riscaldamento.


  • Gli impianti solari sfruttano l'energia gratuita del sole ed, eccetto per bassi costi dell'energia elettrica, il funzionamento dell'impianto non comporta spese di consumo.
  • Con una caldaia a gas a condensazione quale sistema di riscaldamento, un impianto solare aggiuntivo consente di risparmiare circa il 60% dei costi di produzione dell'acqua calda.
  • Deve essere prevista una superficie del tetto di dimensioni sufficienti, possibilmente con orientamento a sud e pendenza ideale di 25° circa.




- Caldaia a condensazione:


Cos’é la combustione?

La combustione é una reazione chimica di ossi-riduzione tra un combustibile (Gas, Gasolio, Oli Combustibili, Legna etc.) ed un comburente (in genere composti dell’ossigeno come l’aria).  In altri Termini si tratta di un processo denominato “ossiriduzione esotermica” poiché mentre un componente si ossida, l’altro si riduce, con rilascio di energia e formazione di nuovi composti tra cui l’acqua, ossidi di carbonio, di azoto e ceneri.


Quanta energia genera un combustibile?

Il potere calorifico di un combustibile esprime la quantità massima di calore che si può ricavare dalla combustione completa da 1 Kg (se solido o liquido) o 1 m(se gassoso)
e generalmente si distingue in:
Potere calorifico superiore (P.C.S)
Potere calorifico inferiore (P.C.I.)

La differenza tra i due é che il potere calorifico inferiore é solamente il calore sensibile,  senza riportare il calore dei componenti della combustione alla temperatura iniziale pre-combustione. Se riportiamo i prodotti della combustione alla temperatura iniziale, avremo compiuto la operazione di “Condensazione”.  Con questa operazione, potremo avere il rendimento di una ipotetica caldaia superiore al 100% (es: 108%) rispetto al P.C.I ma mai superiore al P.C.S. ovvero al potere calorifico superiore (es: 96%).


Cos’é una caldaia a condensazione?
La caldaia a condensazione é una caldaia che é dotata di un particolare sistema di raffreddamento dei prodotti di scarico, in modo da recuperare energia anche da questi, e che necessita di particolari accorgimenti per poter funzionare correttamente.

Rispetto alle tradizionali caldaie ha un tubo in più, che serve all’evacuazione delle condense acide prodotte;
alcuni modelli hanno necessità di lavorare a temperature di riscaldamento relativamente basse pertanto si coniugano meglio con impianti di riscaldamento a pavimento, mentre i modelli che hanno lo scambiatore del recupero di energia sull’ingresso dell’aria comburente, possono lavorare a temperature più alte e pertanto possono lavorare con qualsiasi tipologia di impianto (quest’ultima tipologia é in commercio solo in svizzera).







-Riscaldamento a pavimento



Descrizione generale impianti a pavimento 

Il sistema è un impianto per riscaldamento e raffrescamento degli ambienti a pannelli radianti con posa a pavimento.
L'impianto è costituito da tubazioni ad alta resistenza termica e meccanica, posate tutte in un pezzo, che vengono installate su pannelli isolanti ad alte prestazioni termiche ed acustiche .
L'impianto a pannelli radianti si può abbinare alle innovative caldaie a condensazione , assicurando così un notevole risparmio energetico. E', inoltre, l'impianto di riscaldamento ideale per sfruttare al meglio i pannelli solari come fonte di energia alternativa .

Funzionamento riscaldamento a pavimento

Gli impianti a pavimento garantiscono un elevato comfort negli ambienti grazie all'uniforme diffusione del calore su tutta la superficie della casa: l'impianto, infatti, lavora a 30-40°C evitando malsani moti convettivi dell'aria, che sono spesso causa di allergie.
L'impianto a pannelli radianti a pavimento , inoltre, facendo scorrere nelle serpentine acqua refrigerata a 15-18°C, diventa anche un impianto di climatizzazione estiva creando negli ambienti le naturali condizioni di benessere, come in una casa di montagna in una giornata estiva.


Applicazioni del riscaldamento a pavimento 
Il riscaldamento a pavimento è un impianto molto sicuro poiché utilizza tubazioni di alta qualità e con alta resistenza sia alla temperatura che alle sollecitazioni meccaniche
L'impianto a pavimento evita l'utilizzo dei radiatori per il riscaldamento, garantendo una piena libertà per l'arredamento. L'impianto di riscaldamento a pavimento è molto indicato anche per i luoghi di lavoro, per gli stabilimenti produttivi, per magazzini e per luoghi di culto come chiese. In questi casi il risparmio energetico raggiunge livelli ancora più alti rispetto ai sistemi di riscaldamento convenzionali e garantisce un livello di comfort nettamente più alto soprattutto se paragonato ai sistemi di riscaldamento ad aria.